Archivi del mese: maggio 2011

Per uscire da sé non bisogna prima negare sé stessi

“All’idiozia di ogni comunità che basta a se stessa e si premunisce contro le più belle cose al mondo, corrisponde la disinvoltura di un amabile eclettismo, permeabile ai più diversi messaggi, cioè eminentemente indifferente a ciascuno. Soltanto la riaffermazione di … Continua a leggere

Pubblicato in Le parole degli altri | 9 commenti

“Anatomia delle Brigate rosse”: un’analisi dello gnosticismo rivoluzionario

Con Anatomia delle Brigate Rosse Alessandro Orsini non scrive una pura e semplice storia delle Brigate rosse, ma realizza uno studio – estremamente convincente e ben documentato, oltre che di grande leggibilità - dei presupposti psicologici e ideologici che ne hanno … Continua a leggere

Pubblicato in Visti, letti, ascoltati | Lascia un commento

Nota sulla libertà

La libertà ha un costo – e penso innanzitutto al costo individuale e psicologico, per così dire. Intendo la libertà in modo molto elementare come la possibilità di compiere quotidianamente delle scelte: non voglio avventurarmi in voli pindarici su quello … Continua a leggere

Pubblicato in Appunti e riflessioni | 1 commento

“Arte” e “movida” sui Navigli

Non andavo in zona Navigli da parecchio tempo. Ieri sera ho rimediato, invitato da A., che mi ha proposto di fare una capatina in due locali dove erano esposte opere di vari artisti, tra i quali lui, in una specie … Continua a leggere

Pubblicato in Due giri intorno al mio ombelico, I tentacoli della metropoli | 8 commenti

Forme di felicità

“Sei felice?” mi chiede. Non ho motivo di non esserlo, rispondo. E la domanda è comunque mal formulata, perché – mi sembra – è meglio pensare alla propria felicità (o infelicità), se ci si vuole pensare riferendola a esperienze concrete, … Continua a leggere

Pubblicato in Due giri intorno al mio ombelico | 5 commenti

“Occhi senza volto”

Lo scienziato pazzo e senza scrupoli è una figura ricorrente nella letteratura e nella cinematografia, soprattutto quello che tenta di superare, faustianamente, i limiti assegnati alla sua condizione di essere umano. Les yeux sans visage (Occhi senza volto), film "horror" … Continua a leggere

Pubblicato in Visti, letti, ascoltati | 1 commento

La pantomima dei devoti atei

1 – "Non mi attaccare la tua tiritera sulla religione, per favore. Non ora, non rovinarmi il momento, stiamo così bene. Quantomeno lascia stare il cristianesimo. Non lo diceva anche… come si chiama? Il filosofo famoso liberale… Non possiamo non … Continua a leggere

Pubblicato in Le parole degli altri | 6 commenti