Archivi del mese: gennaio 2012

Vecchiaia e impotenza

“Ciò che era cambiato e ciò in cui lui era cambiato era forse soltanto l’età. Il suo invecchiamento. La vecchiaia che si avvicinava, non ancora percepibile, ma ineludibile e impossibile da scacciare. Una paura inconfessata per la fine, per il … Continua a leggere

Pubblicato in Germanica, Le parole degli altri | 2 commenti

L’incertezza esistenziale di un intellettuale: “Weiskerns Nachlass” di Christoph Hein

Che spazio può avere un intellettuale in una contemporaneità dominata dall'ossessione del denaro e in cui tutto viene valutato (e pagato) in base alle richieste del mercato? Lo sperimenta sulla propria pelle Ruediger Stolzenburg – un cognome che sembra quasi … Continua a leggere

Pubblicato in Germanica, Visti, letti, ascoltati | 5 commenti

Di riforme universitarie, titoli di studio e studenti “sfigati”

E' bastato che il governo ventilasse la possibilità di abolire il valore legale del titolo di studio – provvedimento di cui si discuterà venerdì al consiglio dei ministri – perché si levassero subito gli scudi di studenti e sindacati. Su … Continua a leggere

Pubblicato in Incursioni nella polis | 9 commenti

Meglio dimenticare il fanciullo

Scopro che un pazzo ha aperto, su Facebook, una pagina dedicata alla scuola elementare che ho frequentato in un’epoca ormai remota (il Pleistocene, credo). In particolare, dedicata alla nostra classe. Lui, infatti, era in classe con me. Ha anche pubblicato … Continua a leggere

Pubblicato in Due giri intorno al mio ombelico | 3 commenti

Ritorno a Dortmund

Lunedì 16, invece, sono andato a Dortmund. Sveglio di buon'ora, prendo il primo Intercity che da Colonia mi porta a una delle città più importanti della Ruhr – o del Ruhrpott, come dicono i tedeschi, il pentolone della Ruhr -, … Continua a leggere

Pubblicato in Germanica, Il corpo altrove | 11 commenti

Viaggio a Colonia, quattro note sparse

Germania equivaleva a Berlino, per me, negli ultimi anni. Tutte le volte che andavo in Germania, andavo a Berlino (e, tutt'al più, a scoprire le città della Germania orientale che ancora non conoscevo). Solo qualche anno fa ho visitato Amburgo … Continua a leggere

Pubblicato in Germanica, Il corpo altrove | Lascia un commento

Ad Amanda non piace la disco: il nuovo “capolavoro” di M.me Lear

E' stato un parto lungo e travagliato, ma il nove gennaio, dopo numerosi annunci e altrettanti rinvii, è uscito il nuovo album di Amanda Lear, I Don't Like Disco, in cd per la Francia e scaricabile in formato digitale per … Continua a leggere

Pubblicato in Visti, letti, ascoltati | 7 commenti