Archivi del mese: marzo 2007

Non volere quello che si sa

Non è che quando uno è innamorato non vede più la realtà per quello che è. La vede, ma ciò che sa non ha alcuna efficacia su ciò che desidera. Anche se, da bravo detective, ha sommato gli indizi e … Continua a leggere

Pubblicato in Irritazioni, disgusti, idiosincrasie | 3 commenti

Breve invito ad affrettare il (vostro) suicidio

In fin dei conti che differenza c’è tra le "studentesse islamiche" tutte bardate, da capo a piedi, che assaltano un bordello di Islamabad in Pakistan e ne rapiscono la maitresse, in nome della moralità e della sharia, e le gerarchie … Continua a leggere

Pubblicato in Irritazioni, disgusti, idiosincrasie | 4 commenti

# 28

Io di questo ho paura: che un’assenza troppo prolungata sfumi sempre più i contorni della persona reale fino a quasi cancellarla, mentre io – che la vorrei presente, soprattutto ora – finirei sempre più per sostituirla, senza nemmeno accorgermene, con … Continua a leggere

Pubblicato in Dissezioni

C’è ancora speranza

Leonard Cohen, all’età di settantré anni, dice addio alla sua storica depressione. E’ quanto apprendo oggi da un articolo Corriere della Sera, che riporta anche una sua spiegazione, ironica fino ai limiti dell’autolesionismo e, quindi, perfettamente in sintonia con le … Continua a leggere

Pubblicato in Due giri intorno al mio ombelico, Visti, letti, ascoltati | 7 commenti

Si può dare di meno?

Sul Corriere della Sera di oggi leggo della proposta del senatore di Forza Italia Alfredo Biondi per le coppie di fatto, il cosiddetto "contratto di unione solidale", che prevede che venga sottoscritto presso un notaio – "una forma contrattuale modellata … Continua a leggere

Pubblicato in Incursioni nella polis, La gaia scienza | 10 commenti

Sono altre le priorità!

"Sono ben altre le priorità, in questo momento!" Con tutti i problemi che ci sono, infatti, non è proprio il momento di discutere della riconferma delle esenzioni fiscali e della restituzione delle proprietà ecclesiastiche confiscate al momento della creazione dello … Continua a leggere

Pubblicato in Irritazioni, disgusti, idiosincrasie | 2 commenti

Ancora piove

"What you want you couldn’t get, youCouldn’t wait for something less, youhad to give up everything you knew"Moby, Raining again E oggi pomeriggio, poco dopo le tre, il cielo si è d’un tratto oscurato ed è caduto un forte acquazzone. … Continua a leggere

Pubblicato in Due giri intorno al mio ombelico | 1 commento

Mi risparmio la fatica…

Qui c’è la recensione di tre libri: il primo, What’s left? How liberals lost their way, di Nick Cohen l’ho letto anch’io, con grande piacere intellettuale. E’ uno di quei testi che ti aprono la mente portando alla superficie quello … Continua a leggere

Pubblicato in Le parole degli altri, Visti, letti, ascoltati | Lascia un commento

Equilibrismi

"And wasn’t it a long way down? Wasn’t it a strange way down?"Leonard Cohen, Dress Rehearsal Rag Non ho ancora scoperto la tecnica per individuare l’esatto punto di equilibrio tra il mio desiderio, la necessità di non interferire con la … Continua a leggere

Pubblicato in Due giri intorno al mio ombelico | 4 commenti

La banalità del male: il caso della Stasi

Ieri sera me ne sono rimasto a casa da solo e mi sono guardato Das Ministerium fuer Staatssicherheit – Alltag einer Behoerde, un documentario di Christian Klemke e di Jan N. Lorenzen che aggiunge un tassello in più a quello … Continua a leggere

Pubblicato in Germanica, Visti, letti, ascoltati | Lascia un commento