Archivi del mese: ottobre 2007

Veltroni e la scoperta dell’acqua calda

In occasione della presentazione dell’ultimo libro di Cristina Comencini – così leggo sul Corriere della Sera di oggi – Walter Veltroni scopre l’acqua calda e lo annuncia al popolo lì riunito. "Pol Pot come Auschwitz": non c’è differenza sostanziale tra … Continua a leggere

Pubblicato in Irritazioni, disgusti, idiosincrasie | 3 commenti

I Tokio Hotel e il mistero degli amori adolescenziali

Ormai sono antico: ho scoperto solo ieri l’esistenza dei Tokio Hotel, una boyband tedesca, e solo perché – a quanto sembra – domani si esibiscono a Milano. Le prevendite hanno superato le più rosee previsioni e il concerto è stato … Continua a leggere

Pubblicato in Due giri intorno al mio ombelico, Germanica, Visti, letti, ascoltati | 5 commenti

Mailänder Blues

Stanotte, verso le due, via Melchiorre Gioia è intasata dal traffico. Una Smart cerca di parcheggiare su una delle rare piste ciclabili all’incrocio con viale Montegrappa proprio nel momento in cui ci sto passando in bicicletta io, che così mi … Continua a leggere

Pubblicato in Due giri intorno al mio ombelico, I tentacoli della metropoli | 10 commenti

Il pisello nel suo baccello

Sul Corriere della Sera di giovedì leggo che, finalmente, in Israele qualcuno ha cominciato a rifiutarsi di fare circoncidere i propri figli. Si tratta ancora di un’infima minoranza, poiché – come scrive Davide Frattini – il 97% degli israeliani "è … Continua a leggere

Pubblicato in Irritazioni, disgusti, idiosincrasie | 8 commenti

Nous sommes tous des belges – Wij zijn allemaal Belgen

Vergogna, vergogna, vergogna! Questo ameno paesello nel cuore della vecchia Europa sta per spaccarsi in due e voi non fate una piega. Siete senza cuore! Perché nessuno allieta il suo blog con il nero-giallo-rosso della bandiera belga? O, se proprio … Continua a leggere

Pubblicato in Il corpo altrove | 6 commenti

Su un certo tipo di fedeltà

Fino a qualche tempo fa quando guardavo un ragazzo che mi piaceva pensavo immediatamente a quello che avrei potuto farci a letto e lasciavo che la fantasia galoppasse dipingendone i dettagli anatomici più nascosti. Anni fa, addirittura, queste fantasie basate … Continua a leggere

Pubblicato in Irritazioni, disgusti, idiosincrasie, La gaia scienza | 5 commenti

Del corpo (I)

A diciassette anni decisi di cominciare a frequentare una palestra: prima di allora, non avevo mai avuto un buon rapporto con le lezioni di educazione fisica a scuola. Di conseguenza non avevo neanche un ottimo rapporto con il mio corpo. … Continua a leggere

Pubblicato in Appunti e riflessioni, Due giri intorno al mio ombelico | 11 commenti