Archivi del mese: giugno 2007

Considerazione sull’immaturità

Com’è bella la corda tesa dell’arco, prima che scocchi la freccia. Sai che non può però restare tesa in eterno: come trasformare il muto stupore in profonda soddisfazione quando vedi che la freccia ha centrato il bersaglio? Allo stesso modo … Continua a leggere

Pubblicato in Due giri intorno al mio ombelico | 3 commenti

Folgorazione

La differenza tra me e un ventenne è che io ho smesso di credere che il sesso sia un’epifania. La sorpresa è che mi ritrovo a pensare che sia meglio così.

Pubblicato in Due giri intorno al mio ombelico | Lascia un commento

Venerdì milanese (un po’ in forma di rapsodia)

Se avessi ancora voglia di scrivere, descriverei per filo e per segno la mia giornata di ieri, in cui, non dovendo lavorare, non mi sono fermato un momento. E invece, per ora, uno dei primi effetti dell’intervento di Madame RNB … Continua a leggere

Pubblicato in Due giri intorno al mio ombelico, I tentacoli della metropoli | Lascia un commento

Diritto o obbligo di cura?

Riprendo, alla lettera, il testo dell’appello lanciato da Chiara Lalli sul suo blog Bioetica, con la speranza che anche voi, numerosi, vogliate sottoscriverlo, diffonderlo e farlo sottoscrivere: "Il Gip Renato Laviola ha rinviato a giudizio Mario Riccio, il medico che … Continua a leggere

Pubblicato in Incursioni nella polis

Virtualmente normali

Con parecchi anni di ritardo rispetto alla sua pubblicazione – avvenuta nel 1995 – ho appena concluso la lettura di Virtually normal, il brillante saggio di Andrew Sullivan. Troppo tardi? Superato? Non direi: tutt’altro, perché – soprattutto per noi italiani … Continua a leggere

Pubblicato in La gaia scienza, Visti, letti, ascoltati | 1 commento

Cassandra si pente

Non c’è solo la Cassandra di Christa Wolf – che pure amo molto, come lei, che ne pubblica un brevissimo estratto qui -, ma ce n’è anche un’altra, che sembra quasi pentirsi e chiedersi se per vivere ed essere felici … Continua a leggere

Pubblicato in Le parole degli altri | 9 commenti

No quiero ser Cyrano, quiero ser Christian

Lo que más deseamos ocurre a veces en forma de broma, como si hubiera un destino que quiere tomarnos el pelo. Entendemos ya sus carcajadas mientras nosotros siguemos casi llorando. Esto es lo que ocurrió: antes de irme de vacaciones … Continua a leggere

Pubblicato in Due giri intorno al mio ombelico | 1 commento