Archivi del mese: luglio 2010

Del perché Vendola dovrebbe candidarsi alle primarie del PD

Sono assolutamente favorevole a che si tengano, di nuovo, le "primarie" del Pd e che a queste primarie si candidi anche Nichi Vendola, benché questa prospettiva sia invisa a Pierluigi Bersani, attuale segretario del partito. Io non ho la sfera … Continua a leggere

Pubblicato in Incursioni nella polis | 4 commenti

La telenovela è Fini-ta

La telenovela è finita, con l'espulsione del reprobo – Gianfranco Fini – e la sua relativa esposizione al pubblico abominio. Secondo i berluscones le sue posizioni sono ormai incompatibili con "i princìpi ispiratori del Popolo della Libertà". Non entro nel … Continua a leggere

Pubblicato in Incursioni nella polis | 4 commenti

Ladri di biciclette, di nuovo

Tris. E con questa sono tre le biciclette che mi sono state rubate da quando sono a Milano*. La prima era una bella bicicletta olandese, piuttosto cara, che mi è stata sottratta in piazza Cavour. Le altre due, invece, me … Continua a leggere

Pubblicato in Due giri intorno al mio ombelico, I tentacoli della metropoli | 7 commenti

Olga Tokarczuk e l’inquietudine esistenziale del viaggio

"Mi fu chiaro che, malgrado tutti i pericoli, ciò che è in movimento sarà sempre meglio di ciò che sta fermo, che il mutamento è più nobile dell'immobilità, che ciò che è immobile è destinato alla decadenza e alla dissoluzione, … Continua a leggere

Pubblicato in Visti, letti, ascoltati | Lascia un commento

Pascal Bruckner: “Il gauchismo islamista”

" 'Oggi, di fronte alla minaccia che pesa sulla civiltà, esiste una risposta: l'Islam rivoluzionario! Solo uomini e donne armati di una fede totale nei valori fondanti della verità, della giustizia e della fraternità saranno adatti a portare avanti la … Continua a leggere

Pubblicato in Incursioni nella polis, Le parole degli altri | 8 commenti

L’ospite svizzero

Ieri, dopo una lunga assenza nella terra in cui fioriscono i limoni, mi è piombato in casa l'ospite svizzero. Gli ho preparato il solito giaciglio in cucina, giacché, non abitando nella reggia di Versailles, altro non posso offrirgli. Ma va … Continua a leggere

Pubblicato in Due giri intorno al mio ombelico | 3 commenti

Al lavoro!

Non avevo nemmeno finito di lamentarmi – timidamente, sommessamente, quasi per paura di svegliare il can che dorme – scrivendo che, consegnata l'ultima traduzione, non avrei avuto più niente da fare per un po' ed ecco che me ne è … Continua a leggere

Pubblicato in Due giri intorno al mio ombelico | 5 commenti