Archivi del mese: agosto 2011

Cardiff (ovvero Caerdydd)

Lunedi' scorso era una "bank holiday" qui in Gran Bretagna e, per interrompere il mio soggiorno londinese, ho fatto un'escursione di un giorno a Cardiff. In realta' quando ho comprato il biglietto ferroviario – piu' di un mese fa, online, … Continua a leggere

Pubblicato in Il corpo altrove | 2 commenti

Londra, prima tranche

La prima parte del mio soggiorno a Londra e' terminata ieri. Stavolta non sono venuto da solo, ma con F., che mancava da questa citta' dal 1996. Da allora ne sono cambiate di cose. Per me e' stata un'esperienza molto … Continua a leggere

Pubblicato in Il corpo altrove | Lascia un commento

In partenza…

Sono in partenza. La fotografia qui sopra dovrebbe dare una vaga idea del posto in cui sto andando. Alla fine, dopo tanti dubbi, va a finire che torno sempre lì, come un orso attirato dal miele. Stavolta parto "nudo e … Continua a leggere

Pubblicato in Il corpo altrove | 1 commento

Guido Ceronetti: Economia e Depressione

Sul Corriere della Sera di ieri è apparso un fondo interessante di Guido Ceronetti, a cui è stato dato il titolo “Troppa economia ferisce la psiche”. Ceronetti, con il suo stile tipico, sostiene che la pletora di notizie (per lo … Continua a leggere

Pubblicato in Appunti e riflessioni, Visti, letti, ascoltati | 1 commento

L’idillio della diffusione originaria dell’Islam [reloaded]

Oggi propongo un quiz. Di chi è il brano che propongo qui sotto e che descrive l'espansione musulmana in modo tanto idilliaco che il lettore quasi si rammarica che davvero, ai suoi tempi, l'Islam non abbia conquistato e colonizzato tutta … Continua a leggere

Pubblicato in Germanica, Le parole degli altri | 28 commenti

“Il villaggio del tedesco”, Boualem Sansal

"Chi non guarisce per tempo dalla pestilenza integralista è un uomo perduto per i secoli dei secoli"(Boualem Sansal) Per quanto ne so, Il villaggio del tedesco, dell'algerino Boualem Sansal, è il primo romanzo che tratta in maniera convincente il tema … Continua a leggere

Pubblicato in Visti, letti, ascoltati | 4 commenti

Divagazioni di Ferragosto

Esco di casa alle sette di sera, dopo esserci rimasto rinchiuso tutto il giorno, e mi si para davanti una signora, tra la mezza e la terza età, un po’ in ghingheri, che senza preamboli mi  dice alzando lo sguardo: … Continua a leggere

Pubblicato in Due giri intorno al mio ombelico, I tentacoli della metropoli | 8 commenti