Archivi del mese: giugno 2010

Etero per gay

E' indubbiamente lodevole l'iniziativa di alcuni ragazzi e ragazze eterosessuali che si sono inventati "Arcietero", un gruppo – per ora solo su Facebook, se non erro – di "eterogenei" a favore dell'omosessualità, con il motto "l'omosessualità è bellissima". L'impresa è, … Continua a leggere

Pubblicato in La gaia scienza | 1 commento

Riflessioni suscitate da una visita in libreria

Ieri sera, prima di andare ancora al cinema, mi sono fatto un giro tra gli scaffali di Feltrinelli in piazza Duomo e, tra le novità, ho notato che il genere dei "gialli scandinavi" si sta rimpolpando in maniera esponenziale. Mi … Continua a leggere

Pubblicato in Due giri intorno al mio ombelico | 8 commenti

“Eyes Wide Open”: l’amore (gay) impossibile degli ebrei ortodossi

[Non so se uscirà nei cinema italiani, però qui sotto c'è uno spoiler bello grosso…] Ieri sera ho “inaugurato” il festival del cinema gaylesbico di Milano andando a vedere l’israeliano Eyes Wide Open, del regista Haim Tabakman, che racconta una … Continua a leggere

Pubblicato in Visti, letti, ascoltati | 7 commenti

Piccole misure anti-sharia

In certi casi non occorrono grandi manovre per opporsi a un'islamizzazione strisciante, ma bastano piccole correzioni per segnalare che noi teniamo alla libertà di autodeterminazione dell'individuo. Qualche giorno fa il comune di Laives, in provincia di Bolzano, ha negato il … Continua a leggere

Pubblicato in Incursioni nella polis | 2 commenti

Le molteplici realtà di Ruth Rendell: “Adam and Eve and Pinch Me”

Ormai, quando sono in viaggio, ho rinunciato a leggere volumi troppo impegnativi: per i pochi momenti liberi, durante le attese in aeroporto o in volo, tra la sveglia mattutina e il momento in cui uscirò dall’albergo o la sera prima … Continua a leggere

Pubblicato in Visti, letti, ascoltati | Lascia un commento

Sarà mago?

Io vado via qualche giorno in Spagna e, intanto, mi muore il premio Nobel José Saramago. Su di lui non saprei che dire: non ho mai letto nulla, anche se devo avere un suo libro infilato in qualche scaffale. Dei … Continua a leggere

Pubblicato in Irritazioni, disgusti, idiosincrasie | 17 commenti

Impressioni rapide di ritorno da Madrid

A Madrid ho fatto il turista: diversamente dalle città che bazzico abitualmente, non c'è da parte mia nessun processo di "identificazione", nessun desiderio o nessuna nostalgia residui per una città e un paese che conosco poco e di cui parlo … Continua a leggere

Pubblicato in Il corpo altrove | 3 commenti