Archivi del mese: ottobre 2008

L’orrida passione

Per cercare di capire il fascino esercitato su di me dal genere horror – un fascino che aumenta soprattutto quando devo, in qualche modo, contrastare la mia ansia – ho pensato di leggere Danse macabre di Stephen King, che del … Continua a leggere

Pubblicato in Visti, letti, ascoltati | 7 commenti

La migliore traduzione

Stanotte ho sognato che dovevo tradurre un libro di J. M. Coetzee, solo che lo traducevo dall'italiano all'italiano. Ma non si trattava di una riproduzione parola per parola, come nel celeberrimo racconto di Borges in cui un tale Pierre Menard … Continua a leggere

Pubblicato in Due giri intorno al mio ombelico | Lascia un commento

La cipolla, il tempo e l’abitudine

Sono come una cipolla che il tempo e l'abitudine sfogliano, strato dopo strato, prima di arrivare alla parte centrale. Lo sono senz'altro in rapporto agli altri. Gli strati esterni sono quelli delle aspettative altrui – o di quelle che io … Continua a leggere

Pubblicato in Due giri intorno al mio ombelico | 3 commenti

Cerchi

Viviamo in un cerchio. Intorno a questo cerchio, altri cerchi, via via più lontani. All'interno del primo cerchio abbiamo la sensazione di controllare ciò che ci sta immediatamente attorno. Crediamo di poterlo modificare. Ci sentiamo vivi e attivi. Man mano … Continua a leggere

Pubblicato in Appunti e riflessioni | 5 commenti

Com’è gay il mercato

Venerdì scorso ho dato una scorsa al nuovo Riformista – che, sia detto per inciso, fa pietà, ma questo non importa: tanto, chi se lo legge? A pagina nove c'è un articolo, scritto con i piedi, in cui viene riscaldata … Continua a leggere

Pubblicato in La gaia scienza | 9 commenti

La catastrofe (e la fuga) in sogno

Stanotte ho sognato che ero a New York. Un bel sogno? Non direi, perché non tutto andava come sarebbe dovuto andare ma, anzi, la mia trasferta americana si sarebbe conclusa con una immane catastrofe. A New York non sono da … Continua a leggere

Pubblicato in Due giri intorno al mio ombelico | 2 commenti

Quale riforma universitaria? Un saggio di Roberto Perotti

L'università italiana è in subbuglio per l'ennesima "riforma" proposta dall'attuale ministro berlusconiano, Mariastella Gelmini. Quale migliore lettura, in questo frangente, di L'università truccata di Roberto Perotti, che del sistema universitario fa un esame impietoso? Io l'ho letto un paio di … Continua a leggere

Pubblicato in Incursioni nella polis, Visti, letti, ascoltati | 1 commento