Archivi del mese: aprile 2010

Dell’attrazione fisica (e il suo mistero)

"Come si fa a far capire perché uno specifico corpo, munito come tutti gli altri di gambe e di piedi per camminare, e di braccia e di mani per attirare gli oggetti e il cibo verso di sé, e di … Continua a leggere

Pubblicato in Le parole degli altri | 2 commenti

I cristiani e la distruzione dell’agorà: il kolossal di Amenabar

Probabilmente Agorà di Alejandro Amenabar non diventerà un caposaldo della cinematografia, ma resta un bel filmone che scivola via liscio per un paio d’ore. E’ un film popolare, certo, e non di nicchia, quindi non bisogna aspettarsi grandi finezze nella … Continua a leggere

Pubblicato in Visti, letti, ascoltati | 1 commento

L’angolo del buonumore

L'ho ricevuta oggi e ve la ripropongo per farvi due risate. Io mi immagino un vecchio incartapecorito e chino sulla sua macchina per scrivere a zappare le sciocchezze che leggete qui. Siate clementi, ma se dovete sputargli in un occhio, cercate … Continua a leggere

Pubblicato in Irritazioni, disgusti, idiosincrasie | 11 commenti

Carburante per la misantropia

A volte penso che Facebook sia una fogna. A volte salto di profilo in profilo, aggrappandomi agli “amici” comuni e scoprendo connessioni inaspettate. A volte certe connessioni sono così strampalate che mi accorgo che i due possono essersi conosciuti soltanto … Continua a leggere

Pubblicato in Due giri intorno al mio ombelico | 15 commenti

Scrivere

Vivere senza scrivere significa vivere senza dare testimonianza di sé a se stessi. Significa vivere senza che nessuno stia a guardare, in continuazione, quello che si sta facendo, anche se quel qualcuno che osserva siamo “soltanto” noi stessi. Questo sdoppiamento … Continua a leggere

Pubblicato in Due giri intorno al mio ombelico | 1 commento

Che sogno d’Egitto

Stanotte sono partito per un viaggio e sono stato in un posto dove, in condizioni coscienti, non sceglierei di passare un periodo di vacanza, se non come ultima ratio. Eppure l'inconscio gioca strani scherzi e ti porta dove non sospetteresti … Continua a leggere

Pubblicato in Due giri intorno al mio ombelico | 2 commenti

Dàgli all’outsider: il “pericolo” Lib-Dem

Sto seguendo, con occhio distratto, la campagna elettorale nel Regno Unito. Nel senso che, leggendo i giornali inglesi, finisco inevitabilmente per dare una scorsa sommaria agli articoli in cui se ne parla. Fino a oggi il bersaglio principale della stampa … Continua a leggere

Pubblicato in Irritazioni, disgusti, idiosincrasie | 3 commenti