Archivi del mese: aprile 2011

“Verso sera”, una piccola ‘comédie humaine’ nocerinese

Verso sera, l'ultimo romanzo scritto da Corrado Ruggiero prima della sua scomparsa due anni fa, ha la grazia e l'incanto delle cose semplici ma intense. Cento pagine appena che riescono però a racchiudere e a dipingere con pennellate vivaci un … Continua a leggere

Pubblicato in Visti, letti, ascoltati | Lascia un commento

“Habemus Papam”: come umanizzare il Vaticano

Altro che polemiche e proteste indignate: il Vaticano dovrebbe soltanto ringraziare Nanni Moretti per il suo Habemus Papam. Attraverso le invenzioni del film – ovviamente assurde, ma è inutile impuntarsi, come hanno fatto oltretevere, dicendo che nella realtà non sarebbe … Continua a leggere

Pubblicato in Visti, letti, ascoltati | 6 commenti

Spreco di energie

Che gran voglia che ho. Di solito comincia così. Ma tra il primo affacciarsi del desiderio sessuale nella mia mente e il suo effettivo realizzarsi c'è un percorso da coprire. Allora mi metto in cammino. Spesso il desiderio è così … Continua a leggere

Pubblicato in Due giri intorno al mio ombelico, Irritazioni, disgusti, idiosincrasie | 4 commenti

Un tocco di fetish

“Qui bellezza e bruttezza, classicamente intese, non hanno quasi significato: quel che conta è la correttezza dell’abbigliamento, non commettere errori di codice e di ruolo. […] Il frequentatore brutto che veste il leather giusto si sente comunque parte di una … Continua a leggere

Pubblicato in Appunti e riflessioni | 3 commenti

“The Wicker Man”: un horror religioso da cult

[Avviso: questa recensione è tutta uno spoiler] Pare che The Wicker Man, uscito in Gran Bretagna nel 1973 per la regia di Robin Hardy, sia un film cult da quelle parti. In Italia, invece, non è mai arrivato sugli schermi. … Continua a leggere

Pubblicato in Visti, letti, ascoltati | 6 commenti

Sentimento del tempo

"Zum Augenblicke dürft’ ich sagen: Verweile doch, du bist so schön! Es kann die Spur von meinen Erdentagen nicht in Äonen untergehn" (J.W. von Goethe, Faust) Quando avevo vent'anni – dico – quelli che ne avevano quaranta mi sembravano vecchi, … Continua a leggere

Pubblicato in Due giri intorno al mio ombelico, Irritazioni, disgusti, idiosincrasie | 4 commenti

Quando i gay erano solo froci: un saggio di Andrea Pini

Si è soliti far risalire la nascita dei movimenti di liberazione omosessuale italiani agli inizi inizi degli anni Settanta, con la contestazione, a Sanremo, di un convegno di psichiatri sull'omosessualità da parte dei diretti interessati, i gay – che prima … Continua a leggere

Pubblicato in La gaia scienza, Visti, letti, ascoltati | 3 commenti