A volte bisogna saper cedere

Lexotan

Quindici gocce stanotte prima di andare a letto: speravo che mi tramortissero, ma mi sono addormentato più o meno nello stesso tempo di sempre, senza che impedissero ai miei pensieri di fare il loro girotondo senza via d’uscita.

Dieci gocce oggi pomeriggio prima di venire in ufficio, ma non mi è venuta nemmeno un po’ di sonnolenza. E mio malgrado mi accorgo che sto comunque serrando le mascelle.

Questa voce è stata pubblicata in Due giri intorno al mio ombelico. Contrassegna il permalink.